Cosa sono i Pirkè Avot

I termini dell'ebraismo
04 giugno 2016

Cosa sono i Pirkè Avot

E’ una raccolta di sentenze orali, il corpo più cospicuo assemblato è stato probabilmente composto tra il II secolo a.C. e il II secolo d.C. Certamente non può essere esclusa una provenienza più antica per alcuni detti. Il prof.De Benedetti lo descrive come un trattatello di norme haggadiche, sapienziali e omiletiche, non prescrittive ma esortative.

Alla lettera il titolo si dovrebbe tradurre con “Capitoli dei padri”. Il termine “Padri” è molto significativo in quanto originalmente il titolo di questo trattatello era solo Avot (capitoli).

Chi sono questi padri? Sono i sapienti, i maestri di Israele.

La stesura finale avvenne nel 200 circa della nostra era, ma non esiste un autore dei detti, bensì un redattore: Rabbi Giuda il Principe assemblò questo materiale.

Struttura

Suddiviso in 6 capitoli

dal primo al quinto (capitoli canonici):

Capitoli I-II

  • Sono i più antichi
  • Ci sono meno citazioni dalla Scrittura

Capitoli III-IV

  • Sono più recenti
  • Citazioni dalla Scrittura in maniera più estesa

Capitolo VI

  • Aggiunto per una ragione liturgica. Dato l’uso della lettura di un capitolo ogni sabato tra Pasqua e Pentecoste, poichè i sabati sono sei, si è prodotto questo capitolo.

Lascia un Commento

Agni Parthene // Musica Sacra
  1. Agni Parthene // Musica Sacra
  2. Te Deum // Musica Sacra
  3. Isusova Molitva // Musica Sacra
  4. Preghiera di Gesù // Musica Sacra