Incontri della Scuola di Preghiera

Venerdì 29-09-2017
02 ottobre 2017

Inaugurazione dell’anno 2017-18 della Scuola di Preghiera, l’audio dell’intervento di Padre Enzo

 

La Scuola di Preghiera è iniziata ufficialmente venerdì 29/09/2017 con il consueto incontro di apertura, al quale ha partecipato, omaggiando tutti della sua presenza, S.E. Mons. Paolo Lojudice, Vescovo Ausiliare del Settore Sud di Roma, che ha inaugurato l’anno di scuola parlando a tutti i presenti in un clima di familiare condivisione.

Mons. Lojudice nel suo discorso ha parlato della Scuola di Preghiera come di una delle ricchezze della Chiesa di Roma rispetto alla quale da tempo riceve una “risonanza molto positiva”. Sua Eccellenza ha poi ricordato a tutti la necessità che le molteplici offerte di formazione ed esperienza cristiana della città lavorino in collaborazione sempre più forte, in spirito di unità e comunione, per la crescita di tutto il popolo cristiano: il favorire e incoraggiare questo processo ritiene debba essere uno dei compiti più importanti del vescovo di settore.

Nella Scuola, ha proseguito Mons. Lojudice, “ritrovo quelle caratteristiche di serietà e profondità nell’accostarsi alla Parola di Dio” nonché lo “sforzo di consegnare, mettere nelle mani dei fedeli, la Parola di Dio, senza tenerla stretta per sé: questo dovrebbe essere lo sforzo di ogni pastore per i propri fedeli, ogni domenica, lo sforzo cioè di ‘tradurre’ ciò che non è sempre immediato, perché altri ne gustino”.

“Le Scritture non sono immediate proprio perché il Signore vuole darci il gusto di una scoperta, di lasciarci avvicinare pian piano, di assaggiare, conoscere e riconoscere sempre di più e sempre meglio, per essere felici e perché questa parola risuonando nella vita mi aiuti”, mi aiuti cioè ad “affrontare in modo diverso le fatiche, le insidie, e anche le difficoltà del nostro quotidiano”. E poi ricevere la parola di Dio è una responsabilità grande di tutti i fedeli, che hanno il dovere di “diffondere l’annuncio: come tanti in questa serata sono venuti grazie al passaparola, così la scrittura è nata e si è diffusa tra gli uomini attraverso il racconto degli uomini stessi”.

La serata è proseguita con l’intervento di Padre Enzo, il quale ha voluto ringraziare di cuore sua Eccellenza per la sua presenza con la quale “ha testimoniato la vicinanza della Chiesa in modo così autorevole e importante per tutta la Scuola”.  

Padre Enzo ha voluto poi ringraziare in particolare padre Piergiorgio Vitelli, per il sostegno, la fiducia e il supporto manifestato in tutti questi anni di catechesi e predicazione.

Padre Enzo ha iniziato rivolgendo il suo pensiero a tutte le persone che in vari modi hanno vissuto la Scuola di preghiera in questi 17 anni, in particolar modo a chi non è più con noi, e ha poi voluto regalare a tutti i presenti uno sguardo di sintesi sulla catechesi più rappresentativa del percorso di questi anni e che caratterizza più fedelmente l’offerta di formazione, cioè quella del “Padre Nostro”.

Il Padre nostro “ha un posto preminente proprio al centro della Scuola e, lungi dall’essere una formula da ripetere pedissequamente, è la descrizione di un cammino di conversione”. 

“Gli estremi tra i quali questa preghiera si snoda sono da un lato una situazione che coinvolge tutti, quella di un certo compromesso con le logiche del male, la mentalità del mondo che non si relaziona più con Dio e non fonda le proprie speranze in Cristo” quella delle “logiche che non pagano e che alla fine ci lasciano sconfitti, soli, in difficoltà”.

L’altro estremo è l’esclamazione “Padre nostro”, “Abba”, rispetto alla quale non possiamo accontentarci più di facili risposte: “Ma come puoi dire tu che Dio è tuo padre? Chi ha convinto il tuo cuore che Dio può essere tuo padre?”. Perché se ragioniamo con le logiche del mondo Dio ci appare tutt’altro che padre, “piuttosto uno che ci fa paura, che ci giudica, che ci aspetta dietro l’angolo per punirci, uno dal quale occorre liberarsi per essere felici”.

Regaliamo allora in questo articolo a tutti gli amici del sito questa catechesi, offrendola anche a chi non ha potuto partecipare alla serata e invitando tutti alla Scuola di Preghiera, i cui appuntamenti cominciano da stasera secondo il calendario pubblicato sul sito.

Vi ricordiamo infine che potete trovare tutti gli audio pubblicati nella sezione “CANALI AUDIO”, un caro saluto a tutti!

Share on Pinterest

Lascia un Commento

Te Deum // Musica Sacra
  1. Te Deum // Musica Sacra
  2. Preghiera di Gesù // Musica Sacra
  3. Isusova Molitva // Musica Sacra
  4. Agni Parthene // Musica Sacra