Parola Chiave

Esodo 34

Dio ha mandato il Figlio suo perché il mondo sia salvato per mezzo di lui.

Una sintesi meravigliosa. La Messa di oggi non spiega il "mistero" supremo della fede cristiana, - l'unità di un solo Dio in tre Persone - che sempre resterà fino a quando lo incontreremo faccia a faccia nell'eternità, ma illumina in pienezza qual è il significato, il motore, il senso di tutta la storia della salvezza e del mondo: amore, nient'altro che l'amore supremo di Dio, amore che diventa perdono, amore che i credenti in lui devono mettere a guida di tutta la loro esistenza terrena, in vista di gustarlo in pienezza nell'eternità. L'omelia può essere ascoltata sul canale youtube della Scuola di preghiera all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=xT_RazfdzzA
Trascrizione
07
Giugno 2020

Dio ha mandato il Figlio suo perché il mondo sia salvato per mezzo di lui.

Di notte, Nicodemo incontra Gesù per un lungo colloquio. L'anziano dottore della legge chiede al giovane rabbì di Nazareth le domande che contano: è possibile per l'uomo l'autentica libertà? Può diventare una persona diversa? L'esperienza e la cultura dicono a Nicodemo che l'uomo non può rinascere; ogni suo sforzo è destinato al fallimento. Gesù invece annunzia al rabbino dalle molte conoscenze che l'unica cosa che importa, "rinascere", è resa possibile da Dio col dono della croce e la forza dello Spirito.
Trascrizione
11
Giugno 2017
Agni Parthene // Musica Sacra
  1. Agni Parthene // Musica Sacra
  2. Isusova Molitva // Musica Sacra
  3. Te Deum // Musica Sacra
  4. Preghiera di Gesù // Musica Sacra