COS’È LA SCUOLA DI PREGHIERA

Il concetto di scuola al quale facciamo riferimento parlando della nostra esperienza fonda
la propria denominazione nel fatto che la preghiera è un’arte e perciò stesso va insegnata.
“Un giorno Gesù si trovava in un luogo a pregare e quando ebbe finito uno dei discepoli gli disse:
Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli.” (Lc 11,1)

Avvicinati

IN PRIMO PIANO

ULTIME OMELIE

Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita.

Il tempio di Gerusalemme: una delle sette meraviglie del mondo. E Gesù ne predice la distruzione. Più che lo splendore dei marmi, Dio vuole lo splendore della vita di un popolo. Più che in un luogo, Dio abita in mezzo a una comunità. Alla paura della fine e della morte, Gesù mostra un destino diverso per l'uomo e per il mondo, una nuova verità del presente e del futuro: il suo mistero di morte e risurrezione.
Trascrizione
18
Novembre 2019

Dio non è dei morti, ma dei viventi.

I figli di Dio "sono figli della risurrezione" perché vivono in comunione con il Signore che "non è Dio dei morti, ma dei viventi". Nella pagina di questa domenica non si parla di matrimonio fecondo, ma del matrimonio immagine della comunione tra Dio e noi e la fede nella resurrezione è essenziale perché, se non ci fosse, non si sarebbe neppure il discorso di Dio. La risurrezione non è solo la nostra sorte dopo la morte, ma la condizione nuova di vita, di figli della risurrezione. Nati dalla risurrezione di Cristo, già viviamo la vita eterna perché vita con Dio.
Trascrizione
10
Novembre 2019

Il Figlio dell’uomo era venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto. (Messa del mattino e della sera)

Zaccheo è capo dei pubblicani e ricco: la legge escludeva i pubblicani dalla salvezza; il Vangelo esclude i ricchi. Zaccheo, dunque, è un peccatore pubblico, un caso impossibile. I discepoli gli impediscono persino di vedere Gesù. La ricerca di Gesù, da parte di Zaccheo sarebbe stata inefficace se non fosse che, in realtà, era Gesù a cercarlo e a cambiargli nome: "È figlio di Abramo". Non solo entra in casa, ma desidera rimanerci, trattenersi: "Oggi devo fermarmi a casa tua". È un rapporto stabile, profondo. Torna in mente il legame tra la vite e il tralcio. Oggi nessuno è lasciato senza speranza.
Trascrizione
03
Novembre 2019

CANALI AUDIO IN EVIDENZA

"Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  1. #13 “Ciò che occhio non vide” – La ricerca sapienziale del monaco e il cammino dell’uomo // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  2. #12 “Ciò che occhio non vide” – La lode della creazione e la preghiera del monaco // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  3. #11 “Ciò che occhio non vide” – La cappella di Stefano, la conversione da “Saulo” a “Paolo” // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  4. #10 “Ciò che occhio non vide” – La catena d’oro dei ritratti dei papi, cornice della basilica // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  5. #9 “Ciò che occhio non vide” – Il crocifisso e la cappella del Santissimo Sacramento // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  6. #8 “Ciò che occhio non vide” – Maria e la basilica di San Paolo, casa d’oro e icona della Chiesa // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  7. #7 “Ciò che occhio non vide” – Paolo e Benedetto, l’ascesi e il combattimento spirituale // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  8. #6 “Ciò che occhio non vide” – Le parole e il corpo di Paolo, leggere la Parola nella Basilica // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  9. #5 “Ciò che occhio non vide” – L’inquietudine e il desiderio di Paolo, il Volto di Gesù nelle rappresentazioni della basilica // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  10. #4 “Ciò che occhio non vide” – Le porte, le catene e la tomba: la croce per Paolo // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  11. #3 “Ciò che occhio non vide” – La basilica e le acque del battesimo // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  12. #2 “Ciò che occhio non vide” – La figura di Paolo // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
  13. #1 “Ciò che occhio non vide” – Alle porte della basilica di S. Paolo // "Ciò che occhio non vide" - Teologia visiva della Basilica di San Paolo
"Il cammino monastico" - Dialoghi con padre Edmund Power
  1. #6 Benedetto modello per i nostri tempi? // "Il cammino monastico" - Dialoghi con padre Edmund Power
  2. #5 Camminare nella nube // "Il cammino monastico" - Dialoghi con padre Edmund Power
  3. #4 Obbedienza, via stretta che conduce alla vita // "Il cammino monastico" - Dialoghi con padre Edmund Power
  4. #3 Il primo grado dell’umiltà // "Il cammino monastico" - Dialoghi con padre Edmund Power
  5. #2 Tutto il mondo in un raggio di sole // "Il cammino monastico" - Dialoghi con padre Edmund Power
  6. #1 Una vocazione per tutti i battezzati // "Il cammino monastico" - Dialoghi con padre Edmund Power
"La Sindone" - Analisi di un mistero
  1. #2 “La Sindone” – Analisi di un mistero // "La Sindone" - Analisi di un mistero
  2. #1 “La Sindone” – Analisi di un mistero // "La Sindone" - Analisi di un mistero
"Solo Diós" - San Rafael Arnaiz Barón e il cammino interiore dell'uomo
  1. #6 “Solo Diós”: la pedagogia della Croce (puntata finale) // "Solo Diós" - San Rafael Arnaiz Barón e il cammino interiore dell'uomo
  2. #5 “Solo Diós”: La risposta di Rafael alla volontà di Dio // "Solo Diós" - San Rafael Arnaiz Barón e il cammino interiore dell'uomo
  3. #4 “Solo Diós”: Rafael di fronte alla caduta delle illusioni // "Solo Diós" - San Rafael Arnaiz Barón e il cammino interiore dell'uomo
  4. #3 “Solo Diós”: Rafael alle porte della trappa // "Solo Diós" - San Rafael Arnaiz Barón e il cammino interiore dell'uomo
  5. #2 “Solo Diós”: La vocazione di San Rafael e il discernimento // "Solo Diós" - San Rafael Arnaiz Barón e il cammino interiore dell'uomo
  6. #1 “Solo Diós”: La figura di San Rafael e il cammino di conversione // "Solo Diós" - San Rafael Arnaiz Barón e il cammino interiore dell'uomo
Catechesi
  1. La grande dilazione // Catechesi
  2. Inaugurazione dell’anno 2017/18 della Scuola di Preghiera – il Padre Nostro come cammino di conversione // Catechesi
  3. Forte come la morte è l’amore // Catechesi
  4. Beati i misericordiosi // Catechesi
  5. Riconciliazione // Catechesi
  6. Natanaele: un uomo come noi incontra Gesù, l’inatteso nella nostra vita // Catechesi
  7. Il Cenacolo di Pentecoste // Catechesi
  8. Cuore // Catechesi
  9. Chiesa // Catechesi
Chiara Taigi: quando il canto è preghiera
  1. Chiara Taigi: quando il canto è preghiera // Chiara Taigi: quando il canto è preghiera

EVENTI OPEN DAY

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscrivendoti acconsenti alla informativa sulla privacy.

Se invece frequenti la Scuola di Preghiera CLICCA QUI

FAI UNA DONAZIONE

Sostieni la nostra Associazione con un bonifico.
IBAN: IT 46 O 01030 03211 000002112621 intestato a: Associazione Francescana Centro di Preghiera Bet Midrash ONLUS – BANCA MONTE PASCHI – AG. 11 Roma. La donazione è detraibile o deducibile secondo la normativa vigente. Grazie.

Agni Parthene // Musica Sacra
  1. Agni Parthene // Musica Sacra
  2. Preghiera di Gesù // Musica Sacra
  3. Isusova Molitva // Musica Sacra
  4. Te Deum // Musica Sacra